Cucina con frontali bianchi e opachi

©Evonik / Fotograf: Michael Huber

Una cucina bianca come la neve

Matthias Fritz e la sua ditta producono banchi (spesso realizzati in PLEXIGLAS®) per la presentazione e la vendita di prodotti. Il PLEXIGLAS® lo affascina talmente tanto, che ha deciso di progettare anche oggetti di arredamento ed è particolarmente orgoglioso della sua speciale cucina.

A dire il vero, Matthias Fritz non è un progettista di cucine. La sua azienda PACT Technologies ha sede a Innsbruck e dal 2003 realizza soluzioni per la presentazione di prodotti, come display o banchi di vendita, che mirano a restare impressi nella memoria dei potenziali acquirenti. A tale scopo, gli specialisti in materie plastiche della PACT Technologies hanno, ad esempio, incastonato migliaia di scintillanti cristalli Swarovski nel PLEXIGLAS® trasparente.

Treppe mit Stufen aus Swarovski-Kristallen in PLEXIGLAS®

IMPLEXIONS

“IMPLEXIONS” è il nome che gli inventori della PACT Technologies, l’azienda di Matthias Fritz e Florian Dannerhanno dato alla tecnica utilizzata per inserire diversi elementi nel PLEXIGLAS® senza formazione di bolle e bisogno di saldatura. Tale tecnica è stata utilizzata, ad esempio, nel negozio Swarovski di Innsbruck, dove i clienti salgono al piano superiore camminando su cristalli scintillanti. Nei gradini della scala in PLEXIGLAS® sono, infatti, incastonati 20.000 cristalli Swarovski.

© PACT Technologies Consulting & Trading GmbH

Un'esperienza pluriennale

“Il PLEXIGLAS® continua ad affascinarmi anche oggi”, afferma Matthias Fritz, che già da 15 anni lavora con il vetro acrilico di marca di Evonik. Fritz è talmente entusiasta dell’aspetto e della sensazione al tatto del PLEXIGLAS® da voler lavorare e sperimentare con questo materiale anche al di là della sua attività principale: ha infatti già prodotto diversi oggetti di arredamento e costruito mobili per il bagno e davanzali di finestre in PLEXIGLAS®. “Mi affascina il materiale e le possibilità che offre“, sostiene. “Mi diverte realizzare progetti prima inimmaginabili o che altri ritengono impossibili”.

Panoramica dei frontali della cucina

Opache o lucide, in legno, vetro, PLEXIGLAS® o plastica, chiare o scure: le cucine possono essere realizzate con diversi stili e materiali. I costruttori di cucine sperimentano persino con materiali insoliti, come il cemento. Le superfici lucide, ad esempio, creano un effetto ottico di ingrandimento dello spazio, proprio come i frontalii in PLEXIGLAS® Optical HC, PLEXIGLAS® Hi-Gloss o PARAPAN®.

Ci vuole coraggio

Un progetto di cui Fritz è particolarmente orgoglioso è una cucina bianca come la neve, dove tutti i frontali e perfino il piano di lavoro sono in PLEXIGLAS® Satinice con colorazione speciale. La tonalità cromatica è una colorazione speciale.  La superficie opaca e vellutata del materiale ha un aspetto caldo e morbido, nonostante la tonalità bianca chiara.

Incollatura senza soluzione di continuità

Per la realizzazione di questa cucina, Fritz ha utilizzato quattro grandi lastre di PLEXIGLAS® da 2000 mm x 3000 mm con uno spessore di 20 millimetri. Ogni lastra è stata innanzitutto progettata e tagliata. Dopodiché Fritz ha montato i singoli pezzi sulla costruzione di supporto, identica a quella di qualsiasi altra cucina, avvitando e incollando i frontali e il piano di lavoro in PLEXIGLAS® Satinice. “Un’incollatura senza soluzione di continuità come quella realizzata con il PLEXIGLAS® sarebbe stata impossibile con qualsiasi altro materiale”, sostiene Fritz. “È praticamente impossibile distinguere le varie lastre di PLEXIGLAS® che compongono il bancone della cucina”. Funzionano bene anche le combinazioni con altri materiali, come ad esempio un tagliere in acciaio inox lucido.

È praticamente impossibile distinguere le varie lastre di PLEXIGLAS® che compongono il bancone della cucina.

Matthias Fritz
amministratore delegato di PACT Technologies

Secondo Fritz, la cucina ha dimostrato il suo valore anche nell’uso quotidiano. Finora non ci sono segni di coltelli o tracce di generi alimentari. “Il PLEXIGLAS® sta mantenendo per ora un aspetto impeccabile“, sottolinea Fritz. Non intende tuttavia inserire le cucine nella gamma di prodotti della sua azienda: “Preferiamo continuare a concentrarci su ciò che sappiamo fare meglio, ovvero soluzioni straordinarie per la presentazione di prodotti”.