Logo di PLEXIGLAS® “The Original” dal 2011

© Evonik Industries AG, Konzernarchiv Hanau

85 anni di PLEXIGLAS®: evoluzione di un marchio nel corso del tempo

Sobrio, fantasioso, moderno e chiaro: l'evoluzione del logo di PLEXIGLAS® riflette il cambiamento del gusto nelle diverse epoche. Del tutto invariata invece è la qualità di questo materiale fonte di ispirazione, che il logo rappresenta.

Pur essendo un marchio protetto già dal 1933, PLEXIGLAS® ottenne solo nel 1939 il marchio di fabbrica ufficiale. Analogamente al prodotto, anche il marchio si è riscoperto più volte nel corso dei decenni. Quella che veniva considerata inizialmente la quintessenza del design moderno, fu sostituita tempestivamente da un nuovo design più adatto ai tempi. Negli 85 anni di storia del marchio sono stati realizzati dalle numerose menti creative complessivamente 10 diverse versione, in parte premiate. Un viaggio nel tempo:

un marchio deve sempre trasmettere la sensazione delle proprietà che caratterizzano qualitativamente un prodotto. “Un marchio deve essere eterno”, afferma Laura Tils, “ma al tempo stesso anche sempre al passo con i tempi.” Un concetto apparentemente paradossale in un primo momento viene spiegato in modo plausibile dall’ambasciatrice del marchio PLEXIGLAS® nel settore commerciale Acrylic Products di Röhm: poiché “i prodotti e le aspettative dei clienti subiscono modifiche nel corso del tempo, anche l’aspetto del marchio deve continuare ad evolversi”. I diversi design del logo di PLEXIGLAS® riflettono in modo interessante gli 85 anni di storia del vetro acrilico di marca.

Un prodotto trasparente acquisisce visibilità

Nonostante PLEXIGLAS® si fosse affermato con successo sul mercato in crescita dei prodotti plastici già poco dopo il lancio sul mercato nel 1933, il marchio ottenne un’identità visiva solo nel 1939. Il nome del marchio sul primo logo si presenta in modo sobrio e chiaro, con una scritta corsiva leggermente arcuata, inserita in un bordo circolare.

Il logo del 1942 reca la scritta “PLEXIGLAS® Rune”. Esso riporta le lettere P e X integrate nella scritta in stampatello “PLEXIGLAS, con cui formano un insieme unitario.

All’inizio degli anni 1950, il reparto vendite desidera un logo con una caratteristica scritta in corsivo invece della versione in stampatello. Esso viene realizzato nel 1951/52 e collegato inizialmente al “segno runico”. Il logo così combinato viene considerato troppo voluminoso e ben presto sostituito dalla sola scritta in corsivo, sottolineata in modo incisivo.

Nel 1957 viene reinserito nel logo il simbolo grafico “PX”, ovvero la “runa”. Il nome del marchio non viene più riportato e sul logo compare invece la scritta “RÖHM & HAAS KUNSTSTOFFE (RÖHM & HAAS Materie plastiche).

Un piccolo re di grande successo

Il 1963 segna la nascita di “re Acrylius” come personaggio pubblicitario per una campagna di ampia portata. Il suo nome fu tratto dalla designazione del materiale in vetro acrilico. Con questo cartone animato pubblicitario si intendeva sottolineare la posizione “regale” assunta da PLEXIGLAS® tra le materie plastiche grazie alle sue eccellenti proprietà di prodotto. “Re Acrylius” diede per la prima volta un volto al prodotto PLEXIGLAS®, rendendo possibile un impatto emotivo del messaggio pubblicitario e permettendo di rivolgersi ai clienti in modo molto più personalizzato.

“Re Acrylius” fu anche il protagonista della pellicola pubblicitaria di PLEXIGLAS® “253.000 Stunden” (NdT 253.000 ore), del 1965. Il filmato vinse il Grand Prix al Festival del cinema di Cannes. Dalla campagna con il personaggio pubblicitario “regale” venne tratta la moderna scritta, in cui risalta in modo incisivo la lettera X. Questa sobria variante in bianco e nero del marchio PLEXIGLAS® fu particolarmente duratura e venne sostituita solo 37 anni più tardi.

La pellicola pubblicitaria di PLEXIGLAS® dal titolo “253.000 Stunden” con “re Acrylius” vinse il Grand Prix al Festival del cinema di Cannes in qualità di prima produzione tedesca e un anno dopo fu premiata a New York come migliore filmato pubblicitario straniero.

Un chiaro contesto per un marchio centenario

Nel 2002 venne creato un nuovo logo, che oltre a riprendere la scritta in stampatello del nome del prodotto, conteneva il supplemento “original von Röhm”. In tal modo l’azienda voleva contrastare l’eccessivo uso del termine “Plexiglas” per tutti i tipi possibili di materie plastiche e distinguersi dalla concorrenza divenuta più aspra. La “turbina blu di PLEXIGLAS®” simboleggia una vite di estrusione e indica il processo di fabbricazione delle lastre estruse.

A tutti viene in mente qualcosa se si sente parlare di PLEXIGLAS®. Si tratta di un marchio che semplicemente affascina le persone.

Martin Krämer
direttore del settore aziendale Acrylic Products di Röhm

Il riposizionamento del marchio rese necessaria ancora una volta una nuova configurazione del logo, presentata nel 2011. La dichiarazione sottostante divenne “The Original” e la “turbina” fu sostituita dallo “swing”. Il movimento oscillatorio indica apertura, nonché creatività e dinamica illimitate. “L’attuale logo esprime come PLEXIGLAS® dimostri ripetutamente la propria idoneità nelle applicazioni più diverse, dall’architettura e dal settore automobilistico alla tecnica medicale, fino alla produzione di energia”, spiega Tils. “Dopo 85 anni PLEXIGLAS® continua ad essere la materia plastica, fonte di ispirazione, con la quale plasmare il futuro.”