Piscina di una residenza privata nella spagnola Marbella

© Underwater Windows, Niederlande

Quando le piscine dei sogni diventano realtà

Con vista sul mare, nel proprio giardino o ad altezza vertiginosa: i costruttori olandesi di piscine dell'azienda Underwater Windows creano piscine straordinarie con PLEXIGLAS®.

Immergersi nell'acqua fresca oppure semplicemente lasciarsi andare: per molti questa è la quintessenza del relax. I tempi in cui le piscine erano costituite da una cavità nel suolo piastrellata sono ormai tramontati da anni. Nel frattempo si tratta di opere di design progettate spesso individualmente. Un'azienda che realizza queste piscine da sogno è Underwater Windows, con sede nei Paesi Bassi. “Per noi non si tratta semplicemente di una professione, ma della nostra vocazione”, afferma l’amministratore delegato Mark Hoentjen.

Molte ragioni per utilizzare PLEXIGLAS®

Consiglio a tutti di lavorare con PLEXIGLAS®.

Mark Hoentjen
amministratore delegato di Underwater Windows

Hoentjen e il suo team realizzano da otto anni gli elementi trasparenti delle loro vasche più spettacolari in PLEXIGLAS® incolore. Gli specialisti in piscine hanno montato circa 25.000 chili di vetro acrilico di marca solo nel 2017. Perché il team di Underwater Windows lavora così volentieri con il PLEXIGLAS®? “Le ragioni sono innanzitutto due: la prima è l’eccellente qualità del materiale e la seconda è il fantastico supporto da parte degli specialisti di Evonik”, afferma Hoentjen. Il vetro acrilico di marca, ad esempio, ci viene fornito sempre perfettamente imballato. Pur trattandosi di un piccolo dettaglio, esso ha contribuito fin dal primo giorno a consolidare la fiducia nei prodotti acrilici del fornitore Evonik. Dopotutto una materia prima impeccabile è fondamentale per una piscina formidabile. C’è un’ulteriore ragione per lavorare con il PLEXIGLAS® che sta particolarmente a cuore ai costruttori di piscine: i 30 anni di garanzia contro l’ingiallimento. PLEXIGLAS® ha una protezione dai raggi UV propria del materiale e riporta anche dopo tre decenni valori di ingiallimento minimi, invisibili all’occhio umano. Un importante argomento per le piscine di design degli specialisti olandesi.

Incrollabile in modo infrangibile e invisibile

Per le loro piscine, Hoentjen e il suo team usano esclusivamente PLEXIGLAS® GS dello spessore da 30 a 130 millimetri. Rispetto al vetro dello stesso spessore, il vetro acrilico di marca ha un indice minore di rifrazione della luce ed offre così una visuale migliore sulla piscina. Esso è inoltre molto più resistente ed è disponibile in diversi formati. “Nell’80% dei casi utilizziamo però blocchi di dimensioni di 5 x 2 metri”, afferma Hoentjen.

Per progetti di piscine di maggiori dimensioni sono necessarie lastre altrettanto grandi. In tal caso gli specialisti saldano tra loro vari blocchi di PLEXIGLAS® mediante uno speciale adesivo. Normalmente questo processo avviene durante la fase di lavorazione nella sede di Underwater Windows nei Paesi Bassi. “Se tuttavia le dimensioni finali sono troppo grandi per il trasporto con un tir, incolliamo i singoli elementi direttamente sul posto” afferma Hoentjen. Il vetro acrilico di marca non si limita a poter essere saldato in modo invisibile, ma è anche modellabile, senza perdere le sue eccellenti proprietà. Anche in forma arrotondata, esso offre ad esempio una visuale senza distorsioni verso l’interno.

Due fasi edili, una piscina

La costruzione di una “normale” piscina è costituita da due fasi successive alla progettazione finale: la lavorazione del vetro acrilico di marca in fase di produzione e la seguente installazione in loco. Normalmente è necessaria rispettivamente una settimana per ciascuna fase. “Le condizioni cambiano sempre e ogni volta sono altrettanto emozionanti”, dichiara Hoentjen. Recentemente l’azienda Underwater Windows ha realizzato ad esempio ad El Albir (Spagna) due enormi livelli sovrapposti di piscine a forma di S. “Si è trattato della più grande sfida in assoluto affrontata finora, perché le piscine sono molto lunghe ed era necessario che praticamente tutte le lastre fossero leggermente arcuate”, esprime Hoentjen. “Stiamo però già lavorando al prossimo progetto, la piscina più grande al mondo.” Per il momento si limita a dire che a tale scopo vengono montati 35.000 chili di PLEXIGLAS®, ma non vuole svelare di più.