Lampadario sospeso Petasus Pendula

© SemperNovum

Quando tradizione e modernità si uniscono

Sono tre gli elementi che hanno sempre affascinato il designer olandese Louis Verbeek: design, tecnologia e storia. Grazie al PLEXIGLAS®, Louis riesce a fondere queste passioni trasformandole in lampade davvero eccezionali.

“Le mie lampade sono come miei figli” afferma Louis Verbeek. E, proprio come i bambini, ogni lampada ha la sua personalità. L'unicità di questi oggetti si basa sullo stile di SemperNovum, l'etichetta di design di Louis Verbeek, che combina materiali da costruzione storici provenienti da edifici ristrutturati come vecchi castelli, rocche o fattorie con design, tecnologia e materiali all'avanguardia come il PLEXIGLAS®.

Come sono nate le lampade

Grazie al PLEXIGLAS® è possibile giocare con la rifrazione, la diffusione e la direzione della luce, ottenendo effetti sorprendenti in ogni singola lampada.

Louis Verbeek
titolare e designer di SemperNovum

La scintilla iniziale che spinse Verbeek a progettare lampade scoccò in occasione di un concorso tenutosi nel 2008, quando il designer realizzò la sua primissima lampada: il modello Arcus. Già allora aveva fatto ricorso al PLEXIGLAS®. Da quel momento la sua passione per questa tipologia di oggetti non ha mai smesso di crescere, diventando prima un lavoro a tempo pieno e poi dando vita al marchio di design SemperNovum. Il PLEXIGLAS® è di fondamentale importanza per Verbeek, poiché tutte le sue lampade sono realizzate con questo particolare metacrilato. “Il PLEXIGLAS® non solo può essere lavorato in modo eccellente: la caratteristica trasparenza e la diffusione della luce garantite da questo materiale sono uniche”, afferma il designer olandese. Gli esperimenti con il vetro sono falliti in breve tempo a causa delle variazioni della qualità, poiché la trasparenza del vetro più spesso dipende dalla composizione del minerale di ferro che lo compone. Trattandosi di un materiale naturale, chiaramente, questo fattore è impossibile da controllare. “Con il PLEXIGLAS® si può sempre contare al 100% su una qualità costante”, afferma soddisfatto Verbeek.

Una lampada viene prima abbozzata come schizzo. Poi segue il progetto di costruzione e lo sviluppo al computer con disegni 3D a colori.

Dare forma alla luce

Ogni lampada di Louis Verbeek nasce sulla carta. Dopo i primi schizzi segue un vero e proprio progetto di costruzione che al computer si trasforma in disegni a colori tridimensionali. Anche la presa, l’interruttore e i supporti LED sono progettati dal designer in persona e successivamente realizzati da oltre 20 fornitori. Non sorprende il fatto che queste lampade siano oggetti esclusivi e, per via dell’uso di materiali storici, prodotti solo in edizione limitata.

© SemperNovum

PLEXIGLAS® – un vero e proprio prototipo

Verbeek sviluppa il design delle sue lampade grazie a un mix di approfondita conoscenza dei diversi materiali e altrettanta passione per la sperimentazione. Già nelle primissime fasi di sviluppo lavora con il PLEXIGLAS®, realizzando i primi prototipi grazie alla possibilità di ordinare il materiale desiderato già tagliato direttamente nello shop online di PLEXIGLAS®. “Devo farmi un’idea precisa del materiale prima di capire veramente come si comporta”, afferma Verbeek. Infatti, il modo in cui si sviluppa l’effetto luminoso di una lampada, nonostante la qualità costante del PLEXIGLAS®, non è sempre prevedibile, poiché le deformazioni modificano le caratteristiche di diffusione della luce del materiale. Ciò che lo affascina in modo particolare è la capacità del PLEXIGLAS® di “trasportare” la luce da un luogo all’altro.

Il PLEXIGLAS® per i designer di lampade

Il PLEXIGLAS® offre ai designer tutto lo spazio per sviluppare le loro idee, poiché è un materiale disponibile in forma di piastra, tubo o barra, in svariati colori, con superfici diverse e caratteristiche specifiche. PLEXIGLAS® Textures, per esempio, è un materiale eccezionale per la progettazione di lampade fuori dal comune. Offre la possibilità di scegliere tra strutture superficiali ed effetti tattili molto diversi tra loro: a coste, a nido d’ape o con effetto corteccia.

Un legame tra due mondi

Il designer combina il moderno PLEXIGLAS® a quelli che lui chiama “veri e propri tesori storici”. Tra questi, per esempio, si annoverano mattoni di antichi casali, pietre di castelli, pezzi di legno provenienti da mulini per cereali. “Quando si ristruttura un edificio, spesso alcuni materiali restano inutilizzati”, afferma Verbeek. “Noi li recuperiamo, li restauriamo con molta cura e diamo loro una nuova vita”. Ogni lampada SemperNovum può essere realizzata con questi materiali su richiesta. Sulla lampada viene apposta una targhetta che ricorda l’origine del pezzo storico: una lampada unica con una personalità assolutamente inimitabile.