Clarion Hotel Helsinki

© FI/Helsinki, Hotel Clarion, www.berndorf-baederbau.com

Brividi al 17º piano

Al Clarion Hotel di Helsinki la piscina sporge di oltre 1,5 metri dall’edificio e si trova nientedimeno che al 17º piano. Per guardare, nuotando, attraverso il fondo trasparente in PLEXIGLAS® è quindi meglio non soffrire di vertigini.

Helsinki si affaccia sulla costa del Golfo di Finlandia. Ogni giorno numerose navi approdano nell'antico porto di Jätkäsaari, sul quale il Clarion Hotel offre una vista inconfondibile. Non è solo il panorama ad essere spettacolare, l'albergo funge anche da punto panoramico straordinario: una piscina in acciaio inox che si sporge dall'edificio come un balcone.

Una piscina per nuotatori senza vertigini

Un’ospite inglese dell’albergo descrive con queste parole la sua esperienza: “Il cuore ha quasi smesso di battere”; un altro ospite all’inizio non ha avuto il coraggio di nuotare fino all’estremità esterna della piscina. Ed era proprio quest’emozione da brivido che l’architetto del Clarion Hotel intendeva suscitare tra i futuri ospiti. Gerold Wimmer, dell’azienda Berndorf Metall- und Bäderbau GmbH fu incaricato di aiutarlo. “Insieme abbiamo riflettuto su come pianificare e costruire una piscina in acciaio inox ad altezza vertiginosa, per l’esattezza al 17º piano”, spiega l’austriaco, che si occupa esclusivamente del mercato scandinavo in qualità di Sales and Business Development Manager. È nata così la maggiore sfida che abbia mai affrontato finora: la piscina dell’albergo diventa un balcone, per la precisione trasparente. Vista libera in avanti e per quasi 50 m in profondità. “L’accesso è consigliato a visitatori che non soffrono di vertigini”, scherza Wimmer.

Per una costruzione in grado di trattenere 54 m³ di acqua al 17º piano, è necessaria la giusta combinazione di conoscenze specialistiche e materiali idonei. “Costruiamo vasche in acciaio dal 1960”, sottolinea con orgoglio Wimmer. Il materiale offre il vantaggio di essere particolarmente duraturo, neutro e facile da curare. Per il Clarion Hotel, l’azienda Berndorf Metall- und Bäderbau GmbH ha realizzato una costruzione in acciaio inox della larghezza di 4 m e della lunghezza di 10 m. Per il clou da brivido, la base trasparente che si sporge per 1,5 m dall’edificio, entra in gioco la collaborazione con Moritz Meinesz, e con la sua azienda Hydrosight.

Costantemente trasparente

Grazie a PLEXIGLAS®, la vista dalla piscina in acciaio inox è sempre spettacolare. Il vetro acrilico di marca di Evonik resiste al vento e alle intemperie, non ingiallisce e mantiene nel tempo la sua trasparenza. Leggete qui i dettagli sulla garanzia trentennale di Evonik su PLEXIGLAS®

Vista senza distorsioni

La ditta di Emmerich sul Reno si è specializzata nella costruzione di finestre subacquee in PLEXIGLAS®, il vetro acrilico di marca di Evonik. “I clienti ci chiedono spesso perché non utilizziamo il vetro”, spiega Meinesz. Questo materiale dovrebbe essere molto spesso per sostenere la pressione dell’acqua e avrebbe un aspetto leggermente verdastro. Per questa ragione non si adatta alle nostre applicazioni. “Con PLEXIGLAS®, invece, siamo in grado di produrre finestre che permettono il passaggio completo della luce, riproducendo i colori in modo naturale e rendendo possibile una vista eccellente, oltre ad essere estremamente resistenti”, dice l’esperto. Anche Gerold Wimmer è convinto delle proprietà del vetro acrilico, “poiché l’acciaio inox può essere collegato splendidamente a PLEXIGLAS®”.

Una piscina come peso massimo

“Le proprietà di PLEXIGLAS® sono eloquenti. Il materiale è più leggero del vetro, molto resistente e non ingiallisce.”

Gerold Wimmer
Sales and Business Development Manager, Berndorf Metall- und Bäderbau GmbH

La base e un lato della costruzione a L della piscina sono costituite rispettivamente da un solo grande blocco trasparente in PLEXIGLAS®. Gli elementi, delle dimensioni di 3,5 m X 1 m e di 3,5 m X 1,1 m sono stati collegati alla vasca in acciaio inox direttamente in loco a Helsinki. Una sfida logistica: di fatto, solo i due blocchi in PLEXIGLAS® pesano ben 1 tonnellata, mentre il bovindo con il telaio in acciaio ha un peso di 1,7 tonnellate. Meinesz ha organizzato pertanto la fornitura puntuale della costruzione durante la fase esecutiva del Clarion Hotel in Helsinki, per poter utilizzare la gru per il montaggio al 17º piano.

Previsti ulteriori progetti comuni in PLEXIGLAS®

Gerold Wimmer, dell’azienda Berndorf Metall- und Bäderbau, e Moritz Meinesz, di Hydrosight, sono ormai un team perfetto. Ciò dipende soprattutto dal fatto che le vasche in acciaio dell’esperto austriaco sono particolarmente adatte ad essere combinate con le costruzioni in PLEXIGLAS® dell’esperto tedesco. I due specialisti stanno già pianificando nuovi bovindi ancora più spettacolari per piscine ad altezze vertiginose. La suspense continua.

Più resistente del vetro

Giunti in alto, i montatori hanno isolato la costruzione con un dispositivo di dosaggio del silicone ad alta pressione. Il silicone è particolarmente adatto allo scopo, poiché rimane flessibile e a tenuta anche a temperature comprese tra 30°C sotto zero e 60°C. “I montatori di Berndorf tuttavia non erano entusiasti di muoversi sulla piattaforma a questa altezza vertiginosa”, ricorda divertito Meinesz. “Comunque non può succedere nulla, poiché le lastre sono in materiale PLEXIGLAS® dello spessore di 88 mm, molto più resistente del vetro. Si tratta di un importante fattore di sicurezza”. Un aspetto non irrilevante, se si considera che una piscina trasparente, contenente 54.000 litri d’acqua, dovrà sporgersi dall’edificio al 17º piano.